lunedì 22 aprile 2019

Tobias Gremmler materializza la musica...


Londra - La musica, si può materializzare? A quanto pare si!; usando 12 telecamere e servendosi della
visualizzazione dei dati. Questo progetto, ideato dall’artista Tobias Gremmler ha animato i
colpi di bacchetta di Sir Simon Rattle a 120 fotogrammi al secondo.

Utilizzando il “motion capture” per tracciare i movimenti del direttore d'orchestra della
London Symphony Orchestra, Sir Simon Rattle, Gremmler ha creato questo video ipnotico.
Mentre le braccia di Rattle si alzano e il suo corpo ondeggia, ogni movimento viene tracciato e
animato, creando ampi schemi di luce.

Il progetto richiede l’uso di molta tecnologia. Per creare questo effetto, i direttori creativi del progetto hanno utilizzato 12 telecamere, che hanno catturato i movimenti di Rattle a 120
fotogrammi al secondo.

Usando questi dati, Gremmler ha creato una serie di film animazione.

Le immagini risultanti? Esplosioni di luce, suoni e vortici che materializzano la musica. Come
spiega Gremmler.

 Quando la musica diventa più forte, la linearità viene piegata dal
movimento della bacchetta, il che si traduce in disposizioni visive più complesse." Anche i
colori hanno un significato, Gremmler nota: trame, colori, materiali, e le luci sono ispirate
a strumenti classici.





Londra  - Sei un amante dei carillon? Allora Washington Park è il posto che fa per te, perchè c’è il più
grande carillion del mondo!

IL progetto fu ideato dal senatore dello Stato dell'Illinois, Thomas Rees che si innamorò dei
carillons mentre visitava il Belgio e l'Olanda come giornalista durante la prima guerra
mondiale.

Quando morì nel 1933, lasciò a Springfield $ 200.000 e delle istruzioni dettagliate
per costruire un carillon a Washington Park.

Questo gigantesco strumento ha ora 67 campane suonate manualmente con una tastiera. Il
numero e la qualità delle campane ne fanno uno dei carillon più grandi e più belli del mondo.

Quando lo Springfield Park District assunse il carillonist attuale Carlo von Ulft, divenne anche
la sede della North American Carillon School e oggi studenti da tutto il mondo vengono a
Springfield per imparare a suonare il carillon.

Questo notevole e complesso strumento musicale contiene generalmente almeno 23 campane
di bronzo sospese in un campanile, accordate in ordine cromatico e tradizionalmente suonate
battendo una tastiera con un bastone. Il carillon ebbe origine nelle Fiandre nel XVI secolo.

martedì 16 aprile 2019

Mina potrebbe dirigere il festival di Sanremo 2020



London - Non si fa vedere in Tv e sui palchi italiani dal 3 agosto 1978, ma la sua voce splendida ha fatto parte dei grandi successi musicali di questi ultimi anni, ed ora potrebbe ritornare come dirigente del festival di Sanremo 2020, ad annunciarlo e' Fabrizio Salini, ad della Rai :"Mina è Mina, e di fronte a un'apertura come questa manifesto tutto il mio interesse e quello dell'azienda".

 Chiamerò Massimiliano Pani nei prossimi giorni per dirgli che siamo ovviamente disponibili, per uno o più incontri, per ascoltarlo e ragionare sul futuro del festival" Mina ha interpretato più di 1.500 brani vendendo oltre 150 milioni di dischi in tutto il mondo, ottenendo primati e ricevendo premi e riconoscimenti, con due partecipazioni al Festival di Sanremo Considerata la più grande cantante italiana di tutti i tempi, Mina ha utilizzato la sua voce duttile ed espressiva in modo molto personale, facendo sovente leva sui virtuosismi.

 Viene spesso citata come artista pop nonché principale esponente della musica leggera italiana.
 
Anche il figlio di mina Massimiliano Pani, figlio e produttore della cantante, conferma sul "Messaggero", commentando l’eventualità di un Festival di Sanremo affidato alla madre: "Se la Rai le chiedesse di scegliere i brani in gara, e le permettesse di mantenere la sua visione artistica, credo proprio che accetterebbe".


lunedì 15 aprile 2019

Ángeles Rodríguez Hidalgo, la nonna rock n’ roll di Madrid


Londra -Le nonne, si sa, sono speciali e si amano proprio per questo ma la signora Ángeles Rodríguez Hidalgo, era davvero formidabile, ed è stata la nonna di quasi tutta Madrid.

La Signora Rodriguez Hidalgo aveva 70 anni quando decise un giorno di accompagnare suo nipote ad un concerto rock, un evento che le cambiò la vita. D’allora non perse alcun concerto metal diventando un figura amata dai giovani.


Da quel giorno la nonna ‘rocker’ ha  collaborato anche con radio e TV curando addirittura una sua rubrica per la rivista Heavy Rock. Pensate prima di quel concerto era un umile donna che, vedova dall’età di 41 anni, aveva due lavori per crescere i suoi 5 figli.

Durante la sua vecchiaia diventò famosa tanto che la sua  immagine è apparsa sulla copertina dell'album "Toca Madera" della band Panzer, raffigurandola con un abbigliamento in pelle mentre fa il segno rock n roll delle corna.


Nel 1999, sei anni dopo la morte di Ángeles Rodríguez Hidalgo, l'artista Carmen Jorba realizzò una scultura in bronzo della nonna rocker, ricreando la copertina dell’album sui cui è apparsa. Ad un certo punto, alcuni vandali hanno rotto le dita che raffiguravano il segno delle corna cosi per diversi anni la mano della nonna sembrava raffigurasse un simbolo comunista.

Poi però  stato riparato, e ora si trova in tutto il suo splendore. Lo potete trovare nel quartiere
di Vallecas  dove ha vissuto e dove la musica heavy metal era popolare tra i giovani negli anni '80

https://www.youtube.com/watch?v=WNpCrzUv0Us

La “John Lennon Street” è in Russia o in Inghilterra?




Londra 
Siete proprio sicuri che L’Inghilterra sia l’unico posto in cui visitare unici scenari dei Beatles? Se ne siete convinti, vi consiglio di rivalutare questa idea.
In Russia, in particolare a San Pietroburgo, vi è un angolo tutto dedicato ai Beatles e la sua strada porta il nome di uno di loro, sto parlando della John Lennon Street.
La troverete scritta su un cartello appeso ad un arco colorato con una freccia blu puntata verso l’alto.

L’idea è stata di un devoto fan russo Nikolai Vasin, che ha creato il cartello stradale di sua iniziativa. Appena propose alle autorità di creare un cartello stradale che ricordasse i Beatles, gli fu negato. Questo, però, non lo demoralizzò ma l’ha indotto ad utilizzare creatività e ingegno per realizzare un suo piccolo sogno.

In questo modo ha disegnato da sè un segnale stradale, l'ha messo sopra l'arco e ha aggiunto una freccia rivolta verso l'alto. Secondo questa logica, la strada non ricade sotto la giurisdizione dei funzionari.

Più tardi, questo piccolo passaggio nel cortile interno di Pushkinskaya 10 - un centro di arte moderna situato in un edificio precedentemente abbandonato – è stato decorato con altri simboli dei Beatles.

Oggi possiamo vedere 4  bassorilievi dei membri della band britannica che sono stati installati sull'arco accanto ad un tempio dedicato all’ amore, pace e musica. Ad attirare l’attenzione è anche l’iconico sottomarino giallo dipinto sulle mura che ricordano il famoso brano ‘Yellow submarine’ tratto dall’omonimo album dei Beatles pubblicato nel 1969.



Jonna Jinton, la ragazza che incanta con la sua musica i bovini


Lodra - Jonna Jinton è la ragazza che incanta i bovini richiamandoli dal pascolo. Come? Solo con
il potere della sua voce.

Joanna aveva solo 12 anni quando per la prima volta sentì praticare il kulning, una
tecninca canora scandinava usato dai pastori per richiamare le mandrie bovine.

Non era in un bosco quando sentì quel canto, ma in un museo di musica in Svezia dove
la guida della sua gita scolastica consigliò a lei e ai suoi compagni di tapparsi le
orecchie prima che lui emettesse un grido.

Jonna Jinton non lo fece, perchè appena ascoltò quel grido ne fu innamorata, per lei era
un suono soave tanto che ne è ora diventata una delle massime praticanti.

Ebbene si, perchè il kuning è una tecnica antica, poco usata e spesso buttata nel
dimenticatoio, ma la giovane Joanne vuole riportarla in vita.

Susanne Rosenberg, professore e direttore del dipartimento di musica popolare del
Royal College of Music di Stoccolma e esperto di kulning, spiega che questa tecninca
veniva usata sin dal medioevo per richiamare il bestiame lasciate a pascolare sulle
montagne.

Il kulning è stato ideato dalle donne di quei villaggi che nei secoli hanno curato questa
tecninca canora che puo raggiungere 125 decibel e quindi puo essere ascoltata da un
bovino anche a 5 km di distanza. Questo spiega il perchè la guida scolastica di Jonna,
consiglio ai ragazzi di tapparsi le orecchie.

Ma ciò che spinge gli animali a trotterellare verso i propri padroni rimane un po 'un
mistero.

Jonna Jinton ama questa sua tradizione e periodicamente, infatti, pubblica su Youtube
e instagram video in cui pratica il Kulning. Nei video, come il seguente, puoi notare
come per magia i bovini, incantati dalla sua voce, si avvicinno a lei e ritornano a casa.


giovedì 11 aprile 2019

il primo lp dei Monarkaotika è dedicato alla libertà


Londra- La band dei Monarkaotika suona da diversi anni proponendo la propria formula di rock italiano viscerale ed energico.

Oggi esce finalmente il loro primo disco, intitolato "Meravigliosa Mente Instabile", il cui singolo di lancio, "Libera", è emblema delle riflessioni della band intorno alla libertà.

 Dopo aver solcato numerosi palchi nel corso degli anni, affinando sempre più la propria formula, iMonarkaotika pubblicano il loro album d’esordio, intitolato “Meravigliosa Mente Instabile”, con il consueto tono scanzonato e provocatorio che caratterizza lo stile di questa adrenalinica band pugliese.
Il primo singolo di questo disco è “Libera”: la canzone descrive alla perfezione la costante ricerca della pace interiore. Stare bene con se stessi è la più grande delle difficoltà e spesso, invece di affrontarla restiamo bloccati in un limbo di vere o presunte limitazioni, cercando conforto in altre persone e frenando così la nostra libertà.

“Libera” quindi descrive il bisogno umano innato di scappare via da tutto ciò che ci incatena fisicamente e psicologicamente, aspirando a tornare a volare come la farfalla monarca, che è anche il simbolo della band.

 La chiara impronta live e le numerose contaminazioni che hanno influenzato la formazione nel corso degli anni sono chiaramente distinguibili nei brani che compongono l’intero album, in cui la maggior parte delle canzoni è venuta fuori in maniera naturale, tra prove e concerti, senza porre alcun freno all’ispirazione.

 “Meravigliosa Mente Instabile” rappresenta un vero e proprio diario del percorso fatto fino ad ora dalla band e che meritava di essere presente anche discograficamente.

 Non solo nel primo singolo ma nell’intero sound e nei diversi testi dei Monarkaotika si distingue chiaramente il bisogno di affermare la propria libertà ribellandosi contro gli schemi anestetizzanti della routine quotidiana e di tutte quelle sovrastrutture che limitano la creatività.

 In questo senso, ascoltare l’album tutto d’un fiato è come compiere un viaggio che attraversa diversi generi, sonorità e atmosfere, per arrivare a liberare l’ascoltatore stesso dalle proprie catene.

Ascolta qui “Libera”:





mercoledì 3 aprile 2019

I Pixies tornano in concerto in italia ecco dove

Londra - I Pixies una delle band piu' importanti della storia dell'alternative rock, sta per toranre in Italia.
L l'11 ottobre all’Estragon di Bologna e il 12 alle Officine Grandi Riparazioni di Torino torneranno sul palco in Italia.

Considerata una delle band americane più importanti e influenti del rock alternativo della fine degli anni ottanta, i Pixies sono unanimemente riconosciuti tra i precursori di un particolare stile musicale che combina elementi di garage rock, noise, surf e power pop.

 Sappiamo poco sul nuovo album che esce a giugno ma se si va sul loro sito possiamo ascoltre un podcast 

I fun sono tutti in attesa di rivedere la famosa band e sentire il loro rock che ha fatto la storia


martedì 2 aprile 2019

Video corsi radiofonici. Corsi per diventare speaker e non solo



Londra - Ti piace il mondo delle radio? Vorresti diventare un conduttore radiofonico?
Imparare la dizione? Ecco che la radio italiana di Londra LondonONEradio 24 ore, ti può aiutare con i suoi corsi radiofonici.

Una squadra di professionisti, con video corsi ( per chi è in Italia) o per chi è a Londra direttamente negli studi di LondonONEradio, vi faranno entrare nel magico mondo della radio.

Corsi a LondonONEradio
I corsi sono mirati a far imparare le nozioni basi della radio, e di dizione. Dizione non solo per avere una buon pronuncia in radio ma anche nella vita, per presentare meglio voi stessi nel mondo del lavoro.

Infondo come si dice : non si a mai una seconda possibilità per fare una buona prima impressione.
I corsi radiofonici di LondonONEradio sono unici nel suo genere, si basano sulla esperienza di esperti e di persone che da anni fanno radio. I corsi radiofonici si dividono in 4 sezioni

  • Corso  L'ABC della conduzione 
  • Corso Giornalismo radiofonico ( differenze tra UK e IT)                                                    
  • Corso di  Dizione                    
  •  Corso da DJ set molto bello e in teressante
Sara' venduto anche un programma di Automazione radiofonica per iniziare a fare la tua radio!!!!

Fare radio non è facile. La radio è un mezzo di comunicazione per chi la ascolta, ma per chi la fa è una azienda vera e propria con regole e processi.
Fare radio non è facile, fare conduzione radiofonica non è un gioco, ma un impegno giornaliero di grande responsabilità, ci vuole molta determinazione e spesso la passione non
basta.
Londononeradio

I corsi radiofonici di LondonONEradio sono delle vere e proprie lezioni che ti aiutano a capire come struttura una notizia in radio, come si fa una play list, come attrarre l'ascoltatore.

  Un corso che motiva e che è determinato a creare persone che sono veramente interessati a fare radio.

Spesso un buon conduttore non deve una bella voce, sfatiamo questo concetto, ma deve avere creatività, naturalezza e spirito magnetico per attirare gli ascoltatori.


Creare una battuta, o uno show spesso ci vogliono due ore di lavoro per fare una diretta di un ora.

Un lavoro minuzioso e di ricerca. Nulla va lasciato al caso. E non e' un caso che un conduttore come Fiorello per fare il suo programma ( L'ora del rosario) lavora fin dalla mattina a ricercare notizi.

Tutto questo sara' studiato e implementato nei corsi radio di LondonONEradio che partiranno alla fine di Febbraio per tutto l'anno.

Alla fine del corso sara' rilasciato un certificato di frequenza che potete utilizzare nel vostro cv o in altre realta' radiofoniche. Prenota manda una mail a courses@londononeradio.com

Attenzione - un buon corso radiofonico deve avere un prezzo consono alla qualita', diffidate da chi mette i corsi a bosso costo. Un corso radiofonico costa ma i risultati sono ottimi e danno la base per bussare alle porte delle grandi radio. Il prezzo fa la qualita' non dimenticatelo!!

ps : ci sono anche i video corsi per chi non e' a Londra presto saranno messi on line.