Passa ai contenuti principali

Successo dei Podcast ecco il perche'

Londra - In italia ancora non sono ancora di gran successo, in Inghilterra, America, il succcesso dei podcast e' ormai un dato di fatto. Ma perche' il podcast hanno cosi successo e cosa sono?

Iniziamo dalla parola Podcast: e' composta da due porole  Ipod e Broadcasting. Il primo tutti lo conoscono e' legato al nome apple e ai sui lettori Mp3 ( il fomato dei file musicali). Il sencondo e' un po' piu' tecnico e' legato al mondo radio televisivo .

Quindi va da se che un  Podcast e' una unione di queste due parole, e quindi il podcast e' una trasmissione radio e video registrata digitalmente, scaricabile ( quindi da ascoltare o vedere in un secondo momento )resa disponibile su internet.

Un esempio e' LondonONEradio se voi perdete una puntata della radio in diretta e' facile trovare i podcast delle interviste e degli show grazie ai podcast. Se andate ad esempio in questa sezione troverete tutti i podcast di Londononeradio oppure si possono travare sull'a APP di Londononeradio scaricabile gratuitamente.

Perche' hanno Successo i Podcast?

Alcune persone pensano che i podcast siano meglio delle dirette. Lo streeming non ti ha piu' canali di download non si possono ascoltare piu' trasmissioni nello stesso momento. Essendo lo streeming un flusso continuo, spesso si perdono le info che poi ritroviamo nel podcast.

Troviamo la solita trasmissione compressa in un file mp3 che possiamo riascoltare in tutta comodita' quando vogliamo.

Si possono trovare in piattaforme come siti dedicati ai podcast o su  Itune ( dove anche LondonONEradio e' presente) .

Il successo dei podcast deriva anche dalla velocita' del nostro tempo.Tutti siamo veloci oggi, e distratti oggi che non abbiamo il tempo per ascoltare 24h una radio e allora ecco che il successo dei podcast salta fuori per ascoltarli quando si a tempo.

Il podcast spesso puo' contenere anche del materiale diverso dalle trasmissioni standard, perche' con alcuni programmi e' facile creare un podcast. Basta un microfono di poche centinaia di euro, un registratore o un softwer al pc che regista la voce e la musica e possiamo fare un podcst. Il problema di base sono i contenuti.

I contenuti di un podcast sono fondamentali e sono il focus del podcast stesso. Su questo se ne parlera' in un altro articolo o nei corsi radiofonici di LondonONEradio

Una volta fatto il podcast e' possibile inserirli in molti siti come Podcasting.com, Podcastalley.com, Podcastcentral.com, Podcastingnews.com, Thepodcastnetwork.com, podcastdirectory.it e audiocast.it/podlist.

Quindo il successo dei podcst potrebbe essere il futuro di chi vuole ascoltare trasmissioni, radio per esempio, in modo frammentato e non continuo.
 buon ascolto.!


Commenti

Post popolari in questo blog

Corsi radiofonici - Diventa conduttore o Dj radiofonico ecco come

Londra - Ti piace il mondo delle radio? Vorresti diventare un conduttore radiofonico?
Imparare la dizione? Ecco che la radio italiana di Londra LondonONEradio 24 ore, ti può aiutare con i suoi corsi radiofonici.

Una squadra di professionisti, con video corsi ( per chi è in Italia) o per chi è a Londra direttamente negli studi di LondonONEradio, vi faranno entrare nel magico mondo della radio.

I corsi sono mirati a far imparare le nozioni basi della radio, e di dizione. Dizione non solo per avere una buon pronuncia in radio ma anche nella vita, per presentare meglio voi stessi nel mondo del lavoro.

Infondo come si dice : non si a mai una seconda possibilità per fare una buona prima impressione.
I corsi radiofonici di LondonONEradio sono unici nel suo genere, si basano sulla esperienza di esperti e di persone che da anni fanno radio. I corsi radiofonici si dividono in 4 sezioni

Corso  L'ABC della conduzione Corso Giornalismo radiofonico ( differenze tra UK e IT)���������������������…

Tobias Gremmler materializza la musica...

Londra - La musica, si può materializzare? A quanto pare si!; usando 12 telecamere e servendosi della
visualizzazione dei dati. Questo progetto, ideato dall’artista Tobias Gremmler ha animato i
colpi di bacchetta di Sir Simon Rattle a 120 fotogrammi al secondo.

Utilizzando il “motion capture” per tracciare i movimenti del direttore d'orchestra della
London Symphony Orchestra, Sir Simon Rattle, Gremmler ha creato questo video ipnotico.
Mentre le braccia di Rattle si alzano e il suo corpo ondeggia, ogni movimento viene tracciato e
animato, creando ampi schemi di luce.

Il progetto richiede l’uso di molta tecnologia. Per creare questo effetto, i direttori creativi del progetto hanno utilizzato 12 telecamere, che hanno catturato i movimenti di Rattle a 120
fotogrammi al secondo.

Usando questi dati, Gremmler ha creato una serie di film animazione.

Le immagini risultanti? Esplosioni di luce, suoni e vortici che materializzano la musica. Come
spiega Gremmler.

 Quando la musica divent…

Beatles sul tetto Il 30 gennaio 1969 : Il concerto che cambio' la storia dei live

Londra - Esiste ancora, il palazzo, dell' Apple ( non quella di s. Jobs) Records in 3 Savile Row, Londra W1, strada famosa per i suoi sarti, dove i Beatles suonaro sul tetto a sorpresa. Era il 30 Gennaio 1969, con l'aggiunta del tastierista Billy Preston.

Le strade vicine si bloccarono, tutti con il naso verso il cielo a vedere e sentire i Fab Four, in una modo mai visto prima. Fu la loro ultima esibizione. Quel concerto durato quaranta minuti passo alla storia come "The Beatles’ Rooftop Concert" John, Paul, Ringo e George non si esibivano dal 1966: quel giorno però erano di nuovo tutti e quattro insieme. Faceva freddo e Lennon indossava la pelliccia che gli aveva prestato Yoko Ono.

Paul McCartneycadde in una forte depressione. Ma ritorniamo al concerto sul tetto.
I Beatles avevano suonato su di un tetto, e subito, quel modo di fare musica divenne fonte di ispirazione per altre band che si esibirono successivamente sui tetti dei palazzi. Il 4 aprile 1970, la ba…