venerdì 11 gennaio 2019

Led Zeppelin i 50 anni che hanno rivoluzionato il rock

Led Zeppelin, il dirigibile che cinquant'anni fa ha rivoluzionato il rock
Londra - Il 12 gennaio del 1969 usciva negli Stati Uniti il primo album della band di Robert Plant e Jimmy Page. Prima di entrare in sala di incisione, i Led Zeppelin si fecero conoscere negli Stati Uniti con una serie di show memorabili.

Non avevamo dischi alle spalle, ma tanta gavetta fatto di classici blues e di brani eseguiti già ai tempi dei New Yardbirds. Poi arrivo' il disco, fu registrato in un lampo nell'ottobre successivo: tre giorni di lavori forzati negli Olympic Studios di Barnes, a Londra, con 1750 sterline di budget.
 La copertina fece discutere, perche' l'immagine di un dirigibile in fiamme, per alcuni infangava le vittime, le offendeva.

 La combinazione nome-foto fece infuriare Eva von Zeppelin, nipote del conte von Zeppelin, che minacciò di querelare la band per uso illegale del nome di famiglia. Ma ormai il 1969 era pasato, erano gli anni 1970, e la band era già entrata nella leggenda. Nove brani, ognuno un capolavoro, un suono pesante, poco pulito.

Uniscono il blues con le chitarre elettriche sconvolgendo le note di Willie Dixin. Da quegli strumenti la rabbia e l'orgoglio di raccontare l'ambiguita' e la semplicita' di quei quei tempi.

Uno studio attento sugli strumenti e ai posizionamenti dei microfoni, per ottenere quell'effetto particolare, mai sentito prima, ma che sarebbe entrato nella leggenda.
Immagine correlata
onstageweb.com

 Il magnante Richard Branson ha offerto 500 milioni di sterline a Robert Plant per il ritorno live dei Led Zeppelin. 35 concerti in tre città (Londra, Berlino e una località del New Jersey). MA nulla Plant ha risposto : "Non è una cosa sana tornare indietro". Quindi rimane solo fare una cosa ascoltare i loro brani e rimmergersi in quel lontano passato dove la musica, quella vera, cambiava la storia.

E pensare che la critica sul primo album fu molto dura. Questa band non fara' mai strada troppa musica violenta.

Nessun commento:

Posta un commento