Passa ai contenuti principali

Sudamerica e jazz: West Side Story


West Side Story è un musical con libretto di Arthur Laurents, parole di Stephen Sondheim e colonna sonora di Leonard Bernstein, liberamente tratto dalla tragedia di William Shakespeare Romeo e Giulietta.
Ambientato nell'Upper West Side della New York della metà degli anni cinquanta, West Side Story racconta delle rivalità tra due bande di adolescenti: gli Sharks, composta da immigrati portoricani, e i Jets, una gang di ragazzi bianchi.

La colonna sonora, firmata da Leonard Bernstein, (definito come <<Il più grande pianista tra i direttori, il più grande direttore tra i compositori, il più grande compositore tra i pianisti…un genio meraviglioso>>)  include grandi capolavori del genere come Somewhere, Maria, Tonight, America, I Feel Pretty, Somewhere e Something's Coming.

Rispetto a opere analoghe, può vantare delle musiche che sono senza ombra di dubbio un capolavoro d’autore. Allo stesso tempo, in tutta la produzione di Bernstein, spicca la bellezza rara di questa musica. Lenny, musicista eccelso e grande conoscitore della tradizione, è stato in grado di creare uno spartito di grande maestria tecnica e formale, che insieme cede ai coloriti linguaggi musicali del jazz e del sudamerica per aderire completamente allo spunto narrativo.

Come tanti balletti e opere liriche, anche West Side Story ha la sua suite per orchestra: le Danze sinfoniche tratte dal musical sono pagine eseguite da tutte le più grandi orchestre del mondo.

La forza drammaturgica della partitura risiede nella sua matrice colta; ricalca forme e modelli della storia dell’opera lirica, in un certo senso nobile sorella del musical
Un’altra caratteristica dell’opera tradizionale è proprio questa: la continua elaborazione del materiale tematico, che dona al tutto coerenza e continuità.
Brani come America, I Feel Pretty o Cool riprendono le varie forme d’assieme dell’opera lirica in una chiave ovviamente moderna.



Melodie e danze che fanno parte della cultura pop e che sono diventate dei veri e propri classici. Bernstein ha donato uno dei suoi parti più felici a una produzione di Broadway, segnando un unicum nella storia della musica colta e del musical insieme, e nel centenario della sua nascita conoscere e saper apprezzare questo capolavoro è fondamentale.

Commenti

Post popolari in questo blog

Corsi radiofonici - Diventa conduttore o Dj radiofonico ecco come

Londra - Ti piace il mondo delle radio? Vorresti diventare un conduttore radiofonico?
Imparare la dizione? Ecco che la radio italiana di Londra LondonONEradio 24 ore, ti può aiutare con i suoi corsi radiofonici.

Una squadra di professionisti, con video corsi ( per chi è in Italia) o per chi è a Londra direttamente negli studi di LondonONEradio, vi faranno entrare nel magico mondo della radio.

I corsi sono mirati a far imparare le nozioni basi della radio, e di dizione. Dizione non solo per avere una buon pronuncia in radio ma anche nella vita, per presentare meglio voi stessi nel mondo del lavoro.

Infondo come si dice : non si a mai una seconda possibilità per fare una buona prima impressione.
I corsi radiofonici di LondonONEradio sono unici nel suo genere, si basano sulla esperienza di esperti e di persone che da anni fanno radio. I corsi radiofonici si dividono in 4 sezioni

Corso  L'ABC della conduzione Corso Giornalismo radiofonico ( differenze tra UK e IT)���������������������…

Il futuro e' delle Web Radio. Nissan sta pensando di portare lo streming in auto.

Londra - Probabilmente l'ascolto in Fm delle radio sara' un ricordo, Il futoro e'  delleWeb Radio.
Via i ripetitori e le antenne. In UK l'evoluzione e' gia' in atto, infatti 98.2% delle radio in UK sono tuttem, DAB e in web.

 In italia il processo e' piu' lento ma forse per il 2030/40 anche in Italia si potranno sentire le radio in macchima via web come gia' sta accandendo in USA e in UK.

In UK già al 16% l’ascolto in streaming sulle quattro ruote.

 Secondo uno studio fatto da Eureka  la casa automobilistica Nissan, in UK sta installando la connettività in auto per  l'ascolto di  musica e di radio sulle quattro ruote, quindi  il futuro delle radio sono le Web Radio.
Ponz Pandikuthira, vice presidente della pianificazione del prodotto per Nissan Europe, ha dichiarato: "La connettività in auto è una delle principali tecnologie di trasformazione dell'industria automobilistica e un pilastro della visione di Nissan Intelligent Mobility per il…

Beatles sul tetto Il 30 gennaio 1969 : Il concerto che cambio' la storia dei live

Londra - Esiste ancora, il palazzo, dell' Apple ( non quella di s. Jobs) Records in 3 Savile Row, Londra W1, strada famosa per i suoi sarti, dove i Beatles suonaro sul tetto a sorpresa. Era il 30 Gennaio 1969, con l'aggiunta del tastierista Billy Preston.

Le strade vicine si bloccarono, tutti con il naso verso il cielo a vedere e sentire i Fab Four, in una modo mai visto prima. Fu la loro ultima esibizione. Quel concerto durato quaranta minuti passo alla storia come "The Beatles’ Rooftop Concert" John, Paul, Ringo e George non si esibivano dal 1966: quel giorno però erano di nuovo tutti e quattro insieme. Faceva freddo e Lennon indossava la pelliccia che gli aveva prestato Yoko Ono.

Paul McCartneycadde in una forte depressione. Ma ritorniamo al concerto sul tetto.
I Beatles avevano suonato su di un tetto, e subito, quel modo di fare musica divenne fonte di ispirazione per altre band che si esibirono successivamente sui tetti dei palazzi. Il 4 aprile 1970, la ba…